Santa Sofia: una mostra per "Guardare con lo sguardo della Mente"

Santa Sofia: una mostra per "Guardare con lo sguardo della Mente"

Santa Sofia: una mostra per "Guardare con lo sguardo della Mente"

SANTA SOFIA - Inaugura sabato 21 Novembre 2009, ore 16.30, la mostra "Guardare con lo sguardo della Mente", secondo appuntamento della cinquantunesima edizione del "Premio Campigna", presso la Galleria d'arte contemporanea "Vero Stoppioni" di Santa Sofia (FC).La prima fase si è aperta con un grande evento dedicato a Mattia Moreni (1920-1999), in occasione del decimo anniversario dalla scomparsa.

 

>  GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Protagonista indiscusso di varie edizioni del "Campigna", Moreni istituì un rapporto privilegiato con Santa Sofia e il suo territorio, soggiornandovi per lunghi periodi e realizzando un notevole corpus di opere, le più significative conservate nella Galleria d'Arte contemporanea di Santa Sofia.


Nel segno della continuità rispetto all'evento appena concluso, che ha riscosso un notevole successo di pubblico e di critica (non solo tra gli estimatori ma anche tra chi si è accostato per la prima volta alla sua arte), si è inteso dedicare una sezione che dia spazio ai nuovi linguaggi dell'arte delle giovani generazioni tramite il confronto con l'eredità figurativa e culturale che Moreni ci ha lasciato."Guardare con lo sguardo della mente" è l'invito che Moreni ha lanciato ai visitatori e di cui rimane memoria in grande pannello in alluminio della Galleria d'Arte contemporanea: da qui la sfida che devono sostenere i cinque giovani artisti, tramite la produzione di un lavoro inedito a tema accanto ad opere che invece documentano il loro percorso artistico.


Cinque gli artisti selezionati dalla curatrice della mostra Claudia Casali, e provenienti dal territorio della Provincia di Forlì, con alle spalle una solida formazione ed un significativo curriculum di importanti eventi espositivi in Italia ed all'Estero: Silvia Camporesi, Luca Freschi, Chiara Lecca, Nicola Saporì, Erich Turroni. 
La mostra, organizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, è un originale accostarsi al "più mobile ed irrequieto fra i nostri maestri" rivisitandone gli aspetti  più fecondi ed in grado di colpire la sensibilità dei giovani creativi. L'evento sarà accompagnato da un catalogo con testi critici ed immagini che documenteranno le attività degli artisti invitati. L'esposizione rimarrà aperta fino al 14 febbraio 2010, con possibilità di laboratori e visite guidate.Segreteria del Premio: Tel. 0543-975428 - 0543-981854 Fax. 0543/981021 - cultura@comune.galeata.fo.it  -  www.premiocampigna.it


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -