SANTA SOFIA - Una settimana di scienza e tecnologia nelle Foreste Casentinesi

SANTA SOFIA - Una settimana di scienza e tecnologia nelle Foreste Casentinesi

SANTA SOFIA - La "Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica", giunta alla sua XVIII edizione, prende vita dalla volontà di mettere in contatto l'universo della società civile (che vede in prima fila il mondo della scuola) e il "sistema" della ricerca (università, enti di ricerca pubblici e privati, musei, aziende e associazioni). Promossa come sempre dal Ministero per l'Università e la Ricerca quest’anno la “Settimana” si svolgerà dal 3 al 9 marzo.


Il Parco Nazionale ha tra i suoi scopi primari la promozione, lo sviluppo e la diffusione della scienza, in particolar modo nelle materie che si collegano ai suoi ambiti d’azione. E’ quindi quanto mai prioritario rispondere alle richieste di formazione in settori fondamentali quali le materie prime, l'ambiente e la documentazione naturalistica. Il Parco ha sviluppato un programma denso e diversificato, teso a valorizzare una selezione dei progetti didattici e le risorse scientifiche di questa area protetta così significativa nel panorama nazionale.


Si comincia lunedì 3 marzo alle 16.45 con “Un centro di documentazione per la promozione delle scienze naturali e delle aree protette”. In questa occasione nella sede della Comunità del Parco in via Nefetti 3 a Santa Sofia (FC).verrà illustrata l’attività dell’Ente sul fronte della divulgazione e dell’educazione ambientale e saranno presentati i rinnovati spazi informativi.

A partire dallo stesso giorno (lunedì 3), fino a giovedì 6, dalle 9.30 alle 12.30, con “Alla scoperta dell’acqua e della diga di Ridracoli” verranno realizzate visite guidate gratuite alla diga e a “Idro”, l’ecomuseo delle Acque di Ridracoli. Si tratta di un progetto per le scuole primarie, secondarie, di primo e secondo grado, di tutti i comuni del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. La prenotazione - obbligatoria per circoscrivere i gruppi e garantire la qualità del servizio - deve essere effettuata entro sabato 1 marzo


L’iniziativa è a cura di Idro–ecomuseo delle Acque di Ridracoli e di Atlantide Soc.coop.p.A.. Borgo di Ridracoli , Bagno di Romagna.


Martedì 4 marzo presso il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Poppi e Giovedì 6 Marzo all’ “Augusto Righi” di Bagno di Romagna si svolgeranno gli incontri-conferenza “Il patrimonio scientifico e naturalistico del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi”. Le due giornate hanno lo scopo di promuovere la cultura scientifica e sensibilizzare gli studenti verso il patrimonio irripetibile di natura e cultura in cui vivono.


Gli incontri, alle 8.30 di martedi 4 marzo al Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Poppi e alle 9.00 di giovedì 6 marzo al Liceo Scientifico “A. Righi “ di Bagno di Romagna, sono a cura del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato –Coordinamento Territoriale per l’Ambiente.


Per Venerdì 7 Marzo è prevista una visita guidata. “La foresta monumentale della Verna nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi” è dedicata allo studio nel bosco degli alberi monumentali. L’iniziativa - per la quale il punto di ritrovo è alle 9 davanti al santuario della Verna - è organizzata dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato-Coordinamento Territoriale per l’Ambiente e con l’Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente “Camaiti” di Pieve Santo Stefano.


Sabato 8 Marzo la "Settimana" si chiude in Alto Casentino. La conferenza-spettacolo “La vita di Galileo Galilei”, in scena alle 10.30 al Teatro Comunale di Stia (AR) ripercorre la vita di Galileo Galilei, attraverso la lettura di brani estratti da lettere e manoscritti dello scienziato, dagli studi pisani al suo "confino" nella collina di Arcetri. Il tutto con intermezzi di musica di Vincenzo Galilei (padre di Galileo) per liuto (trascritta per chitarra classica) o altra musica del periodo 1564-1640. La performance che vede l'intervento della associazione NATA è a cura del prof. Alberto Righini (Osservatorio di Arcetri, Dip. di Astronomia e scienze dello spazio dell’ Università di Firenze) ed è promossa dal Planetario con la collaborazione del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, del Consorzio Casentino Sviluppo e Turismo e di OPENLAB, della Facoltà di Scienze dell’Università di Firenze.



Per ulteriori nformazioni:

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, tel. 0575.50301 – fax 0575.504497 e-mail infosede@parcoforestecasentinesi.it

Comunità del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, tel. 0543.971375 – fax 0543.973034

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

www.parcoforestecasentinesi.it


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -