Santarcangelo, 40enne cade nella trappola del ''phishing'' informatico

Santarcangelo, 40enne cade nella trappola del ''phishing'' informatico

Santarcangelo, 40enne cade nella trappola del ''phishing'' informatico

RIMINI - Ha cliccato una mail che lo invitava a fornire i propri dati dell'home banking e inconsapevolmente ha perso oltre 4mila euro che sono finiti nel conto di un giovane catanese. A cadere nella trappola del "phishing" è stato un santarcangiolese di 40 anni. La vittima ha segnalato il caso della Polizia Postale che, al termine delle indagini del caso, ha individuato dove sono finiti i soldi. Il siciliano, 26 anni, è stato indagato a piede libero per truffa.

 

Tuttavia gli esperti hanno reso noto che non è certo che fosse il 26enne il reale beneficiario dei soldi. Normalmente "mail pirata" che richiedono dati relativi all'home banking vengono filtrate nello spam. Talvolta qualcuna riesce a sfuggire al filtro, arrivando quindi nell'indirizzo di posta. Ed è proprio il caso del 40enne santarcangiolese, che si è fidato della posta ricevuta fornendo così i dati richiesti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -