Santarcangelo, alla fiera di San Martino un balzo nel passato

Santarcangelo, alla fiera di San Martino un balzo nel passato

SANTARCANGELO - Alla Fiera di San Martino sarà possibile fare un viaggio speciale alla scoperta delle origini del nostro territorio, attraverso le storie, le leggende e i riti narrati un tempo durante le lunghe sere invernali e oggi riscoperti e raccolti da Enrico Graziani. Le "fole", così si chiamano tali narrazioni, hanno origini antichissime, è possibile infatti rintracciare al loro interno tracce del paganesimo e delle religioni delle popolazioni celtiche che precedettero l'insediamento Romano.

 

Alla Grotta monumentale pubblica di Santarcangelo dall'11 al 14 novembre dalle 10 alle 19, sarà dunque possibile fare un balzo nel passato, passeggiando fra le centinaia di favole e storie locali, messe in scena attraverso immagini e all'allestimento di scenografie continuamente modificate per ottenere un'esposizione dinamica e sempre coinvolgente; inoltre saranno presenti una collezione figurata composta da carte, libri, formule magiche, incantesimi, mappe e miniature e una modellata contenente miniature, ciondoli e pozioni.

 

Un progetto che nella sua originalità si pone l'obiettivo di attirare curiosità e attenzione sull'entroterra romagnolo, luogo d'origine delle fole, un vasto territorio ancora poco conosciuto dal turismo della Riviera e che attraverso la magia e il fascino di questa mostra potrebbe manifestare parte dell'immenso patrimonio che possiede. Allo stesso tempo l'iniziativa ha lo scopo di vendere artigianato artistico tradizionale, certificato con Marchio e Copyright, rappresentante i personaggi protagonisti delle storie e delle leggende.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -