Santarcangelo. Guerra incontra il suo pubblico mentre Hollywood lo premia

Santarcangelo. Guerra incontra il suo pubblico mentre Hollywood lo premia

SANTARCANGELO - Sabato 5 febbraio, sul palco del Super Cinema di Santarcangelo di Romagna, dalle 16,30, sarà Tonino Guerra a parlare del suo "Tempo di Viaggio" (Maggioli Editore) in un colloquio con il giornalista e amico, Salvatore Giannella. Un appuntamento organizzato da UniCredit che ha voluto così accendere i riflettori sui pensieri del poeta per rendergli omaggio e per regalare ai cittadini un evento unico che fonde la cultura, patrimonio senza tempo e senza confini, al territorio.

 

"Sono contento - spiega Tonino Guerra - che a 90 anni dico un po' di parole nel paese dove sono nato. E' un momento che non tento di essere un poeta a tutti i costi. Sarei più felice di avere in bocca dei consigli per tutti in modo da trovare un piccolo sentiero per arrivare alla irraggiungibile serenità. La grande attesa di oggi non è se arriva un nuovo libro di Tonino Guerra e neanche di altri. Stiamo attendendo che si scopra che nel nostro universo si è trovato un pianeta molto simile alla terra così scompaiono i partiti e diventiamo tutti fratelli e terrestri".

 

E davvero sembra non aver confini la grandezza di ingegno del maestro Tonino Guerra che sabato incontrerà i suoi concittadini al Supercinema, mentre a Hollywood e in una cerimonia che si terrà in contemporanea a New York la Writers Guild of America West, associazione degli sceneggiatori americani, lo proclamerà vincitore del Jean Renoir Award, prestigioso premio alla carriera. L'autore romagnolo ha scelto di non andare personalmente a ritirare il premio. Lo riceverà a domicilio, in Romagna. In simultanea con l'evento di Santarcangelo, alle 17 su RaiTre è in programmazione il documentario di Nevio Casadio "Tonino Guerra, l'Ulisse di campagna", prodotto da Bottega Video con Rai e Regione Emilia Romagna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -