Sarah Scazzi, al vaglio le telefonate di Sabrina e Ivano

Sarah Scazzi, al vaglio le telefonate di Sabrina e Ivano

Sarah Scazzi, al vaglio le telefonate di Sabrina e Ivano

AVETRANA - Nuova tornata di interrogatori nell'ambito dell'inchiesta sull'omicidio della quindicenne Sarah Scazzi. Giovedì gli inquirenti ascolteranno due amiche della vittima, Francesca e Maria. Tuttavia non è escluso che gli investigatori vogliano ascoltare anche il papà di Francesca, che mercoledì nel corso della trasmissione "Pomeriggio 5" ha rilevato che Sarah aveva paura di Sabrina Misseri e che il particolare era stato confidato dalla quindicenne alla figlia dell'uomo.

 

Emergono invece una serie di telefonate tra Sabrina Misseri e Ivano Russo, il giovane di cui la ventiduenne si era invaghita e per il quale provava una certa gelosia, dopo la scomparsa di Sarah. A News Mediaset ha confidato di aver saputo della scomparsa della quindicenne solo alle 17.30 di quel tragico 26 agosto in quanto prima stava dormendo. "Non le ho telefonato perché sono stato informato che il suo cellulare era spento e mi sono costantemente tenuto in contatto con Sabrina", ha aggiunto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -