Sarah Scazzi, arrestati il fratello e il nipote di Michele Misseri.

Sarah Scazzi, arrestati il fratello e il nipote di Michele Misseri.

Sarah Scazzi, arrestati il fratello e il nipote di Michele Misseri.

TARANTO - Nuovi importanti sviluppi nelle indagini sull'omicidio di Sarah Scazzi, la quindicenne uccisa il 26 agosto ad Avetrana (Taranto). I Carabinieri hanno arrestato Carmine Misseri e Cosimo Cosma, rispettivamente fratello e nipote di Michele Misseri, il contadino di 57 anni in carcere dal 7 ottobre scorso dopo aver confessato agli inquirenti il delitto. I familiari dello zio materno della ragazzina sono accusati di concorso in soppressione di cadavere.

 

Il corpo senza vita di Sarah venne ritrovato in contrada Mosca grazie alla testimonianza del 57enne. Lo stesso Michele Misseri chiamò una settimana più tardi in correità la figlia Sabrina, tuttora in carcere a Taranto. L'ordinanza, firmata dal gip del tribunale di Taranto Martino Rosati, prevede anche il divieto di parlare con i propri legali sino all'interrogatorio di garanzia. La prova che Michele Misseri sarebbe stato aiutato da fratello e dal nipote sarebbe nelle telefonate che il contadino fece ai due parenti.

 

La misura della custodia cautelare, richiesta dal procuratore aggiunto Pietro Argentino e dal sostituto procuratore Mariano Buccoliero, ha una durata di 30 giorni. Allo scadere, potrebbe essere anche prorogata o rinnovata, secondo la valutazione del giudice in relazione alla richiesta della procura.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -