Sarah Scazzi, colpo di scena. Sabrina revoca l'avvocato Conte

Sarah Scazzi, colpo di scena. Sabrina revoca l'avvocato Conte

Sarah Scazzi, colpo di scena. Sabrina revoca l'avvocato Conte

TARANTO - C'è un nuovo colpo di scena nella vicenda dell'inchiesta sull'omicidio di Sarah Scazzi, ragazzina di 15 anni uccisa il 26 agosto ad Avetrana (Taranto). All'indomani dell'incidente probatorio dello zio della vittima, Michele Misseri, che ha confermato che ad uccidere la giovane è stata la figlia Sabrina nel garage della sua abitazione di via Deledda con una cintura, l'avvocato Francesca Conte che aveva preso le difese della ventiduenne è stata sollevata dall'incarico.

 

Conte aveva da pochi giorni, aveva preso il posto del collega Vito Russo, affiancando l'altro legale e moglie di quest'ultimo, Emilia Velletri. La revoca è stata formalizzata dalla stessa Sabrina ed è pervenuta alla cancelleria del Tribunale. In sua sostituzione è stato nominato l'avvocato Russo. "Il caso ha perso le sue connotazioni di caso giudiziario - ha affermato l'avvocato Conte - ed ha sempre più le connotazioni del business a cui mi debbo sottrarre".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -