Sarah Scazzi, gli avvocati della famiglia: ''Lettere Misseri non sono prove''

Sarah Scazzi, gli avvocati della famiglia: ''Lettere Misseri non sono prove''

Sarah Scazzi, gli avvocati della famiglia: ''Lettere Misseri non sono prove''

TARANTO - Gli avvocati della famiglia Scazzi, Walter Biscotti e Nicodemo Gentile, "snobbano" le lettere scritte alle figlie da Michele Misseri, nelle quali ha chiesto scusa a Sabrina per averla incolpata dell'omicidio della quindicenne Sarah Scazzi. Per l'avvocato Biscotti le missive del contadino di 57 anni "non hanno alcun valore investigativo o probatorio".

 

La strada dell'inchiesta - ha aggiunto - è ancora lunga. Chi si attacca ad una, due, tre lettere di Misseri, in realtà non sposta nulla". Gli avvocati della famiglia Scazzi sono convinti che l'omicidio della povera Sarah è stato compiuto nella villetta dei Misseri in via Deledda "e che la porta interna che conduce al garage sia stata usata per trasportare il cadavere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -