Sarah Scazzi, gli inquirenti a caccia di elementi. Uccisa in casa?

Sarah Scazzi, gli inquirenti a caccia di elementi. Uccisa in casa?

Sarah Scazzi, gli inquirenti a caccia di elementi. Uccisa in casa?

TARANTO - Le indagini sull'omicidio di Sarah Scazzi procedono a ritmo serrato. Gli inquirenti sono al lavoro per trovare gli elementi necessari per anticipare l'arrivo della giovane nell'abitazione dei zii materni alle 14, circa mezzora prima rispetto alle prime valutazioni. Tasselli che rivoluzionerebbero lo scenario del delitto. Sarah potrebbe esser stata strangolata in casa e non nel garage, con possibili coinvolgimenti di altre persone nella vicenda.

 

Per gli inquirenti quella messa in piedi da Sabrina Misseri, la cugina di Sarah, in carcere dal 15 ottobre dopo esser stata chiamata in correità dal padre Michele (in carcere dal 7 ottobre), avrebbe messo in piedi un'autentica messa in scena per allontanare da se ogni sospetto. Gli investigatori puntano sul fatto che fu l'estetista di 22 anni a metter mano al cellulare della povera Sarah tra le 14.25 e le 14.30.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -