Sarah Scazzi, i punti che inchioderebbero Sabrina Misseri

Sarah Scazzi, i punti che inchioderebbero Sabrina Misseri

Sarah Scazzi, i punti che inchioderebbero Sabrina Misseri

AVETRANA - Michele Misseri ha ribaltato tutto: è stata Sabrina, gettando la responsabilità dell'assassinio dell'omicidio di Sarah Scazzi sulla figlia. Sono diversi i punti che incastrerebbero l'estetista di 22 anni. Il primo riguarda la differenza con la testimonianza dell'amica Mariangela, che ha subito sostenuto che al suo arrivo nella villetta dei Misseri di via Deledda per andare al mare, intorno alle 14.25, Sabrina fosse in strada e particolarmente agitata.

 

Il secondo punto sono le affermazioni della madre di Sarah, Concetta Serrano, che non ha ricordato di non aver mai detto per prima che la figlia era stata rapina quando la nipote Sabrina le aveva raccontato che Sarah era sparita. Inoltre Concetta ha chiarito che la nipote le aveva garantito che i genitori non si trovavano in casa, quando in realtà non era così. Anche i tabulati telefonici incastrerebbero Sabrina, dicendo il contrario di quanto la giovane ha affermato ai pm.

 

La ventiduenne ha affermato di esser stata sempre con l'amica Mariangela quel 26 agosto, mentre secondo la cella del cellulare era in zona Nardò, dove Sarah è stata sepolta. C'è anche il giallo del diario di Sarah, che Sabrina ha tenuto nascosto per diversi giorni prima di consegnarlo ai Carabinieri di Avetrana. Poi ci sarebbero stati i tentativi di depistaggio, con Sabrina che avrebbe invitato alcuni testimoni a raccontare particolari che la potessero scagionare.

 

Ci sono anche le intercettazioni ambientali, che hanno catturato le parole di Sabrina in merito al cellulare: "Lì ci sono le mie impronte...", per poi difendersi: "Chissà quante volte l'ho tenuto in mano, era chiaro ci fossero anche le mie impronte". E anche le liti, frequenti tra le due cugine. Emblematica la frase riportata da alcuni testimoni quando Sabrina si scontrò con Sarah: "Si vende per due coccole".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -