Sarah Scazzi, il gip: ''Sabrina la strangolò per gelosia''

Sarah Scazzi, il gip: ''Sabrina la strangolò per gelosia''

Sarah Scazzi, il gip: ''Sabrina la strangolò per gelosia''

TARANTO - Sabrina Misseri ha ucciso la cugina Sarah Scazzi per gelosia. Lo scrive il giudice per le udienze preliminari di Taranto, Martino Rosati, nell'ordinanza di custodia cautelare emessa per la madre della ragazza, Cosima Serrano. Secondo il gip, furono Cosima e Sabrina a costringere Sarah a salire in auto per portarla nella loro abitazione di via Deledda, dove sarebbe stata assassinata per una cintura. Il cadavere venne poi occultato con la complicità di Michele Misseri.

 

Sabrina, spiega il gip, "nutriva" gelosia "per il suo amico Ivano Russo del quale era invaghita e che temeva che la piccola Sara gli sottraesse".  Cosima, continua il giudice, ha avuto "un nitido e decisivo concorso morale nel delitto sotto il profilo del rafforzamento del proposito omicidiario della figlia Sabrina" perché "era presente al fatto e non è intervenuta in alcun modo per impedirlo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -