Sarah Scazzi, il gip: ''Volevano darle una lezione''

Sarah Scazzi, il gip: ''Volevano darle una lezione''

Sarah Scazzi, il gip: ''Volevano darle una lezione''

AVETRANA (Taranto) - Sabrina e Michele Misseri volevano dare una lezione alla povera Sarah Scazzi ma non avevano programmato di ucciderla. Né è convinto il giudice per le udienze preliminari di Taranto, Martino Rosati, che giovedì ha confermato il carcere per la ventiduenne. L'obiettivo insomma era quello di spaventare la quindicenne che si era lamentata per le molestie dello zio. Il delitto è stata "un'azione preordinata più grave di quella programmata".

 

Misseri ha spiegato al pm che quel 26 agosto era in casa e stava mangiando da solo. Quindi giunse Sabrina: "Mi disse 'adesso viene Sarah ed io la porto in cantina'", ha affermato l'agricoltore 57enne. Lui e sua figlia Sabrina dovevano solo chiarire quelle molestie che lui aveva fatto a Sarah e che la cugina aveva avuto il coraggio di rivelare in cerca di aiuto. L'avvertimento si è poi trasformato in un omicidio. Misseri ha posto la corda al collo della nipote che piangeva.

 

Sabrina non ha fatto nulla. "Si è spaventata, ha aperto la porta e se ne è salita sopra", ha risposto l'uomo ad una specifica domanda del magistrato. Una volta commesso l'omicidio, a prendere in mano la situazione sarebbe stata Cosima, la zia di Sarah. La madre di Sabrina non è comunque iscritta alla lista degli indagati. La legislazione italiana non prevede la imputabilità del reato di favoreggiamento, se quest'ultimo avviene nell'ambito famigliare.

Stando al gip, i rapporti tra le due cugine si erano un po' incrinati tant'è che nella mattinata del 26 agosto avevano continuato a litigare riprendendo la discussione della sera prima. Per queste ragioni, "il gip distrettuale ritiene che sussistono i gravi motivi di colpevolezza a carico di Sabrina Misseri anche perchè sussistono il pericolo di fuga e l'inquinamento delle prove".

 

In merito al presunto stupro sul cadavere riferito da Misseri, il giudice l'ha definita "una confessione che verrebbe da dire gratuita, visto che nessuno avrebbe mai sospettato questo ulteriore delitto, che ben difficilmente si sarebbe potuto accertare visto che il cadavere è rimasto in acqua per 40 giorni".

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di steno
    steno

    come si fa a spetacolarizzare con una pagina su internet?' La questione va posta ad altri mezzi informativi.

  • Avatar anonimo di Kia92
    Kia92

    Per Schietto: informare va bene, spettacolarizzare una tragedia, quasi fosse una cosa divertente, è invece vergognoso!!! Lasciate in pace questa povera creatura innocente!!!!!

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    siamo stufi... siamo stufi e intanto sei qui a leggere e commentare, che ipocrisia. Io invece questa storia di Sarah la voglio proprio capire, per capire fino a che punto può arrivare un essere umano: quindi continuate a informare

  • Avatar anonimo di Siamo Stufi
    Siamo Stufi

    Siamo stufi di sentire su tutte le TV, in qualsiasi programma, e su tutti i giornali, sia cartacei e non. la fine (non ci sono aggettivi) che ha fatto la povera Sarah. Lasciate che riposi in pace ed interessatevi di cose più concrete che riguardano il popolo tutto. Siamo Stufi!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -