Sarah Scazzi, Michele Misseri: ''L'ha uccisa Sabrina''

Sarah Scazzi, Michele Misseri: ''L'ha uccisa Sabrina''

Sarah Scazzi, Michele Misseri: ''L'ha uccisa Sabrina''

AVETRANA (Taranto) - Michele Misseri avrebbe addossato tutta la colpa dell'omicidio di Sarah Scazzi alla figlia Sabrina. La posizione della ventiduenne si aggraverebbe ulteriormente. L'agricoltore di 57 anni avrebbe avuto solo un ruolo nell'occultamento del cadavere della ragazzina. E' l'ennesimo colpo di scena sul giallo dell'omicidio della quindicenne di Avetrana. L'avvocato di Misseri, Daniele Galoppa, ha spiegato che di più se ne saprà la prossima settimana.

 

Intervenendo venerdì sera alla trasmissione di Rete 4, ‘Quarto Grado', a cura di Salvo Sottile, l'avvocato d'ufficio dell'agricoltore ha parlato di "rivelazioni clamorose". Alle domande del giornalista, in studio, l'avvocato Galoppa ha spiegato che Misseri "sta benissimo" e "intende andare fino in fondo". Ma c'è un'ulteriore indiscrezione: il 57enne non avrebbe fatto i nomi di altre persone e che non ha violentato il cadavere della giovane. Non è escluso inoltre che potrebbe cambiare la scena del crimine. 

 

Venerdì mattina Misseri ha incontrato il suo avvocato Daniele Galoppa e la criminologa Roberta Bruzzone, consulente di parte della difesa. Dopo un paio d'ore di colloquio con i due, l'uomo ha chiesto di rendere dichiarazioni spontanee ai magistrati. I primi ad arrivare sono stati il procuratore aggiunto Pietro Argentino, il comandante del reparto operativo dei carabinieri Antonio Russo, la squadra della polizia giudiziaria della procura e il sostituto procuratore Mariano Buccoliero. L'interrogatorio è durato cinque ore.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -