Sarah Scazzi, Misseri: ''Sabrina teneva Sarah, io la strangolavo''

Sarah Scazzi, Misseri: ''Sabrina teneva Sarah, io la strangolavo''

Sarah Scazzi, Misseri: ''Sabrina teneva Sarah, io la strangolavo''

AVETRANA (Taranto) - C'è attesa per l'interrogatorio di garanzia di Sabrina Misseri che con molta probabilità si svolgerà lunedì davanti al Gip di Taranto Martino Rosati, lo stesso che ha già convalidato il fermo del padre Michele Misseri.La ragazza è stata arrestata venerdì sera con l'accusa di omicidio e sequestro di persona. Il procuratore della Repubblica di Taranto, Franco Sebastio, ha affermato che il movente dell'omicidio è da ricercare nell'ambito familiare.

 

Secondo i magistrati, oltre alle dichiarazioni di Michele Misseri reo confesso, di particolare importanza sono state le rilevazioni dell'amica di Sabrina, Mariangela Spagnoletti che nel suo interrogatorio affermato come il pomeriggio del 26 agosto, quando arrivò nei pressi dell'abitazione dei Misseri, aveva notato "Sabrina già in strada, in stato di agitazione". Un fatto insolito, perché lei "era sempre in ritardo".

 

Misseri, nella sua confessione resa davanti agli inquirenti, ha spiegato come la figlia Sabrina aveva condotto "con forza Sarah all'interno del garage e vicino alla sua persona". L'agricoltore di 57 anni, sempre secondo quanto scritto dai magistrati nel fermo di indiziato di reato, ha aggiunto che "Sabrina teneva ferma, mentre io la strangolavo".

 

Secondo Vito Russo, uno dei legali di Sabrina, si tratterebbe però solo di una strategia di difesa: "Non vedo attualmente il coinvolgimento di nessun altra persona. Michele Misseri non è attendibile. Per 50 giorni nega e poi tira fuori il nome di Sabrina. Aspettiamo l'udienza di convalida lunedì a mezzogiorno: adesso è il solo riferimento di novità".

 

Il procuratore della Repubblica Sebastio ha dichiarato di non poter rivelare particolari del delitto "per ragioni investigative", e di non poter quindi neanche rispondere alla domanda se l'omicidio avesse a che fare con le molestie sessuali di Michele Misseri nei confronti di Sarah. Tuttavia è stato evidenziato come il movente fosse "intrafamiliare".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -