Sarah Scazzi, nessun confronto tra Michele Misseri e la figlia Sabrina

Sarah Scazzi, nessun confronto tra Michele Misseri e la figlia Sabrina

Sarah Scazzi, nessun confronto tra Michele Misseri e la figlia Sabrina

AVETRANA (Taranto) - A quanto pare non ci sarà alcun confronto tra Michele Misseri e la figlia Sabrina. Gli inquirenti  della Procura della Repubblica di Taranto che indagano sull'omicidio di Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana assassinata lo scorso 26 agosto, stanno predisponendo la richiesta per un incidente probatorio durante il quale svolgere l'interrogatorio dell'agricoltore di 57 anni,  reo confesso, che il 15 ottobre scorso ha chiamato in correità anche la figlia Sabrina.

 

Nelle prossime ore la Procura potrebbe depositare la richiesta al gip Martino Rosati. Martedì gli inquirenti hanno ascoltato come persona informata sui fatti uno dei testimoni chiave, l'amica di Sabrina, Mariangela Spagnoletti, che il 26 agosto scorso aveva appuntamento per andare al mare con lei e Sarah. L'interrogatorio è durato circa tre ore ma poi è stato interrotto per consentire agli investigatori di sentire l'amico delle due cugine, Alessio Pisello. 

 

Intanto è tornata a parlare Valentina Misseri, la figlia di Michele e sorella di Sabrina. In un'intervista rilasciata a ‘Matrix' ha ribadito l'innocenza di Sabrina e tutta la responsabilità dell'omicidio al padre. Quindi ha parlato della famiglia Misseri, definendola "normalissima". "Non è vero che mio padre era la vittima in casa, non è vero che mangiava i nostri avanzi, non è vero che mangiava con le mani. Papà sente la nostra mancanza, e io sento la sua e quella di Sabrina".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -