Sarah Scazzi, occultamento di cadavere: indagata la cugina Sabrina

Sarah Scazzi, occultamento di cadavere: indagata la cugina Sabrina

Sarah Scazzi, occultamento di cadavere: indagata la cugina Sabrina

AVETRANA - Sabrina Misseri, la cugina di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana  uccisa lo scorso 26 agosto dallo zio materno Michele Misseri, sarebbe stata iscritta nel registro degli indagati con l'accusa di occultamento del cadavere. La 25enne è stata interrogata per tutta la giornata di venerdì negli uffici del comando dei Carabinieri della Compagnia di Manduria inizialmente come "persona informata dei fatti". Con lei gli avvocati di famiglia, Emilia Velletri e Vito Russo.

 

Nella caserma ci sono il procuratore della Repubblica di Taranto, Franco Sebastio, il procuratore aggiunto Pietro Argentino e il comandante provinciale dei carabinieri, Giovanni Di Blasio. Sabrina potrebbe aver avuto un faccia a faccia con il padre Michele. Ma ad Avetrana sarebbe arrivata una telefonata della stessa ragazza che ha negato il confronto con l'uomo.

 

A far segnare la svolta sarebbe stata un'intercettazione ambientale: le microspie avrebbero registrato un dialogo tra i congiunti di Michele Misseri e da questo dialogo gli inquirenti avrebbero dedotto il possibile coinvolgimento di Sabrina. Dall'intercettazione sono partiti venerdì i sopralluoghi alle prime luci dell'alba e le perquisizioni a casa Misseri che hanno portato al nuovo interrogatorio.

 

I Carabinieri del Ris hanno anche eseguito i rilievi sulla Seat Marbella di Michele Misseri e sul fondo dove è stata sepolta la povera Sarah. Successivamente è stato portato in caserma per esser interrogato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -