Sarah Scazzi, quel sms di Sabrina: ''Mi faccio schifo''

Sarah Scazzi, quel sms di Sabrina: ''Mi faccio schifo''

Sarah Scazzi, quel sms di Sabrina: ''Mi faccio schifo''

TARANTO - Il gip di Taranto, Martino Rosati, deciderà sulla posizione di Sabrina Misseri, la ventiduenne accusata in concorso con il padre Michele di aver partecipato il 26 agosto scorso all'omicidio di Sarah Scazzi. La cugina della quindicenne di Avetrana continua a ribadire la sua innocenza. "Non ho nulla da nascondere", sono le parole di Sabrina, sostenendo che di quelle cose confessate dal padre lei non sa assolutamente nulla

 

Sabrina ha ricevuto anche la visita di mamma Cosima e della sorella Valentina, accompagnate dagli avvocati Vito Russo ed Emilia Velletri. All'esterno ad attenderle c'erano il fratello e la sorella di Cosima, Giuseppe ed Emma. Ai familiari ha spiegato di aver risposto alle domande del gip durante l'interrogatorio di convalida dell'arresto e di esser rimasta a quanto mare incredula davanti alle dichiarazioni dell'amica Mariangela, che divergono con le sue.

 

Mercoledì è anche venuto fuori che Sabrina avrebbe inviato un messaggino sms a una giornalista della trasmissione 'Chi l'ha visto?' confessando 'Mi faccio schifo. Sono l'unica a non esserci andata da Sarah", riferendosi ai funerali della cugina. Il padre Michele attende nel frattempo di essere riascoltato dagli inquirenti dopo aver annunciato al suo legale, l'avvocato Daniele Galoppa, di voler modificare la seconda parte della confessione, quella relativa all'abuso del cadavere della nipote.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -