Sarah Scazzi, Sabrina davanti al Riesame. La madre: ''Rivelazioni clamorose''

Sarah Scazzi, Sabrina davanti al Riesame. La madre: ''Rivelazioni clamorose''

Sarah Scazzi, Sabrina davanti al Riesame. La madre: ''Rivelazioni clamorose''

AVETRANA (Taranto) - E' il giorno di Sabrina Misseri. Questa mattina il tribunale del Riesame di Taranto deciderà sulla richiesta di scarcerazione presentata dagli avvocati della giovane ventiduenne in carcere dal 15 ottobre con l'accusa di aver partecipato il 26 agosto scorso all'omicidio della cugina Sarah Scazzi. All'apertura dell'udienza sarà depositata anche la nuova versione dei fatti del padre della ragazza, Michele Misseri, che ha addossato tutte le colpe del delitto sulla figlia.

 

Davanti al collegio giudicante saranno presenti quindi anche i pubblici ministeri che sosteranno l'accusa, il procuratore aggiunto Pietro Argentino ed il sostituto Mariano Buccoliero. Molto probabilmente i legali della ragazza chiederanno i "termini di difesa"per poter aver accesso agli atti delle indagini. Un diritto quest'ultimo che sicuramente la difesa si giocherà facendo slittare così l'udienza camerale. Quindi ci sarà un rinvio che potrebbe essere di alcuni giorni.

 

E mentre Sabrina sarà davanti al giudice, la mamma Cosima Serrano si troverà davanti ai Carabinieri per parlare delle "clamorose rivelazioni" che le ha fatto il marito Michele lunedì in carcere. Lunedì gli sguardi della coppia si sono incrociati per 45 minuti per la prima volta dal 6 ottobre scorso, quando il contadino confessò di aver strangolato Sarah e di aver abusato del cadavere prima di gettarlo in un pozzetto in un fondo in contrada Mosca, tra Avetrana e Nardò.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -