Sarah Scazzi, Sabrina ed un buco da 40 minuti da chiarire

Sarah Scazzi, Sabrina ed un buco da 40 minuti da chiarire

Sarah Scazzi, Sabrina ed un buco da 40 minuti da chiarire

AVETRANA - Nuovi interrogatori nell'ambito delle indagini sull'omicidio di Sarah Scazzi.  Giovedì gli inquirenti hanno ascoltato nella caserma dei carabinieri di Avetrana i vicini di casa della famiglia di Michele Misseri, l'agricoltore di 57 anni che ha confessato di aver assassinato la nipote per poi aver chiamato in correità anche la figlia Sabrina. Le stesse persone erano già state ascoltate come informati sui fatti la scorsa settimana negli uffici della polizia giudiziari di Taranto.

 

Il punto che gli inquirenti vogliono chiarire relativamente a quel pomeriggio del 26 agosto riguarda quei quaranta minuti che Sabrina non ha saputo coprire. In quell'arco di tempo, risulta dagli interrogatori, i testimoni Mariangela e Alessio erano insieme nel cercare Sarah mentre non sono chiari gli spostamenti che hanno fatto, sempre in quel lasso, Sabrina con la madre Cosima Serrano. Da definire anche il ruolo di altre possibili persone.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -