Sarah Scazzi, spunta il giallo del diario

Sarah Scazzi, spunta il giallo del diario

Sarah Scazzi, spunta il giallo del diario

AVETRANA - Gli investigatori avrebbero appreso con qualche giorno di ritardo alcune informazioni su quanto accaduto la seria prima della scomparsa di Sarah Scazzi, la quindicenne uccisa il 26 agosto scorso dal reo confesso Michele Misseri. Sabrina Misseri, in carcere dal 15 ottobre con l'accusa di sequestro di persona e omicidio in concorso col padre, avrebbe trattenuto per alcuni giorni il diario della cugina Sarah prima di cederlo ai Carabinieri di Avetrana.

 

La sera del 25 agosto Sarah e Sabrina ebbero un litigio. Giovedì pomeriggio gli inquirenti hanno ascoltato in Procura a Taranto la madre della vittima Concetta Serrano Spagnolo. Alla base dell'interrogatorio della donna, durato circa tre ore, potrebbe esserci i risvolti investigativi circa le nuove informazioni in mano agli inquirenti sul diario di Sarah.

 

Per la precisione si tratterebbe del diario, trovato in casa di Sarah, nel quale la vittima aveva scritto alcuni pensieri in merito alla sua amicizia con Ivano Russo. Sabrina, a quanto pare, avrebbe inviato un sms ad Ivano, riferendogli che l'avrebbe tenuto per se in modo tale da evitare che le indagini sulla scomparsa della quindicenne potessero puntare sul ragazzo.

 

Nel frattempo il Procuratore Franco Sebastio in una nota ha smentito la notizia del coinvolgimento di un carabiniere nella divulgazione di notizie o atti riguardanti le indagini in corso per l'omicidio di Sarah.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -