Sarah Scazzi, sul suo cellullare impronte della cugina Sabrina

Sarah Scazzi, sul suo cellullare impronte della cugina Sabrina

Sarah Scazzi, sul suo cellullare impronte della cugina Sabrina

TARANTO - La procura della Repubblica di Taranto ha depositato alla cancelleria del gip Martino Rosati la richiesta di esaminare Michele Misseri, accusato con la figlia Sabrina del sequestro e dell'omicidio della nipote Sarah Scazzi avvenuto il 26 agosto scorso. Nei giorni scorsi l'agricoltore di 57 anni aveva affermato all'avvocato Daniele Galloppa di ritrattare le dichiarazioni in merito al vilipendio del cadavere, non confermato nemmeno dai tamponi vaginali nelle mani del Ris.

 

Nel frattempo indiscrezioni sugli esami del Ris di Roma rivelerebbero novità sull'omicidio della quindicenne. Gli uomini dell'Arma hanno rinvenuto tracce di sangue sul cartone usato per coprire il cadavere e due importanti impronte digitali. Una della vittima sul portabagagli della macchina usata per trasportarne il cadavere ed una di Sabrina Misseri sul vano batteria del telefonino di Sarah.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -