Sarah Scazzi, svolta nell'inchiesta: indagata la cugina Sabrina

Sarah Scazzi, svolta nell'inchiesta: indagata la cugina Sabrina

Sarah Scazzi, svolta nell'inchiesta: indagata la cugina Sabrina

AVETRANA (Taranto) - Importanti sviluppi nelle indagini per la morte di Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana uccisa il 26 agosto dallo zio Michele Misseri. La cugina della vittima, Sabrina Misseri, figlia dell'agricoltore 57enne (reo confesso), è stata iscritta nel registro degli indagati per aver avuto un ruolo nella fase legata all'occultamento del cadavere.  La giovane è interrogata dal procuratore della Repubblica, Franco Sebastio, alla presenza dell'avvocato Vito Russo.

 

La ragazza era stata portata via incappucciata per evitare telecamere e giornalisti venerdì mattina dalla sua abitazione, dove gli inquirenti si erano presentati insieme all'omicida per un sopralluogo nel garage dove si è consumato l'omicidio. Sabrina è stata interrogata negli uffici dei carabinieri della Compagnia di Manduria presumibilmente insieme al padre. L'uomo è uscito poco dopo le 16. La ragazza invece è rimasta a colloquio con gli inquirenti. Secondo i pm avrebbe avuto un ruolo nella fase legata all'occultamento del cadavere.  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -