Sarah Scazzi, un testimone: ''Misseri in auto con una donna''

Sarah Scazzi, un testimone: ''Misseri in auto con una donna''

Sarah Scazzi, un testimone: ''Misseri in auto con una donna''

TARANTO - Una nuova clamorosa testimonianza potrebbe dare una svolta alle indagini sulla morte di Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana morta il 26 agosto scorso. Un testimone ha rilevato alla trasmissione di Rai Tre "Chi l'ha visto?" che quel pomeriggio della comparsa della ragazzina ha visto lungo la strada che dal mare conduce ad Avetrana al volante di un'auto rossa simile ad una Fiat Panda un "uomo anziano con il cappello, accanto a lui una donna".

 

Michele Misseri, in carcere dal 7 ottobre per aver avuto un ruolo nell'omicidio della nipote, ha confessato di aver trasportato il cadavere di Sarah a bordo della sua "Seat Marbella" rossa (che ‘Chi l'ha visto?' ricorda essere un modello simile alla Panda) prima di seppellirlo in un pozzetto in un fondo in contrada ‘Mosca'. La rivelazione, se poi confermata dagli inquirenti, potrebbe fissare l'orario e il luogo dell'omicidio, e possibili complici di Misseri nell'occultamento.

 

Il contadino di 57 anni in occasione dell'incidente probatorio, sostenuto davanti al gip Martino Rosati, ha addossato tutte le responsabilità del delitto alla figlia Sabrina, sostenendo anche che si sia trattato di un incidente. Inoltre ha escluso che la moglie Cosima Serrano fosse a conoscenza della morte di Sarah, anche se gli inquirenti stanno verificando tutti i suoi alibi. Nel frattempo il medico legale Luigi Strada, che ha effettuato l'autopsia sul cadavere di Sarah, avrebbe consegnato la sua relazione agli inquirenti.

 

Secondo indiscrezioni, Strada ha constatato l'assenza di tracce di cibo nello stomaco della quindicenne. Una circostanza compatibile con il fatto che la ragazzina, poco prima di essere uccisa il 26 agosto scorso, mangiò solo un cordon bleu, digeribile al massimo in un'ora. Si attendono ancora i risultati dei Ris di Roma su alcuni reperti e sulle cinte sequestrate a casa Misseri subito dopo la confessione dello zio Michele e dopo l'arresto di sua figlia Sabrina.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -