Sarah Scazzi, zio Michele torna sul luogo del delitto

Sarah Scazzi, zio Michele torna sul luogo del delitto

Sarah Scazzi, zio Michele torna sul luogo del delitto

AVETRANA - Michele Misseri, all'indomani della confessione fiume nel corso della quale ha addossato alla figlia Sabrina tutte le responsabilità dell'omicidio di Sarah Scazzi, è stato accompagnato dai Carabinieri sabato mattina nella sua villetta di via Deledda ad Avetrana per un nuovo sopralluogo. Sul posto erano presenti anche gli specialisti del Ris. Non si esclude che il delitto si sia consumato tra le mura della casa anziché nel garage

 

Resta infatti anche un interrogativo su dove è stata assassinata Sarah. Fino a venerdì sembrava quasi certo che la quindicenne fosse stata uccisa nel garage, dove però non sono state trovate tracce della vittima che, pure, da morta avrebbe dovuto rilasciare liquidi. All'esterno dell'abitazioni erano presenti sabato anche l'avvocato dell'agricoltore di 57 anni, Daniele Galoppa, e la criminologa di parte, Roberta Bruzzone.

 

Misseri, dopo una prima visita nella sua abitazione di circa mezz'ora, ha guidato investigatori e inquirenti nel luogo in campagna dove aveva sepolto la nipote Sarah Scazzi. L'occultamento di cadavere è l'unica responsabilità che Misseri ha attualmente riconosciuto. Non si esclude che nelle prossime ore Cosima Serrano, moglie di Michele e mamma di Sabrina possa essere nuovamente ascoltata dagli inquirenti. Ma la donna potrebbe non essere l'unica a finire sotto interrogatorio da parte di inquirenti e investigatori.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -