Sarah Scazzi, zio Michele: ''Un gioco pericoloso con Sabrina''

Sarah Scazzi, zio Michele: ''Un gioco pericoloso con Sabrina''

Sarah Scazzi, zio Michele: ''Un gioco pericoloso con Sabrina''

AVETRANA - Quello di Sarah Scazzi potrebbe esser un omicidio nato da un "gioco pericoloso". E' quanto ha affermato Michele Misseri nell'incidente probatorio davanti il gip Martino Rosati. Secondo il contadino di 57 anni, Sarah e la cugina Sabrina (in carcere dal 15 ottobre scorso) facevano "giochi pericolosi". Ma quali? "Sempre giochi a cavallo... intendo dire che mettevano la corda e camminavano", ha affermato Misseri alle domande del giudice.

 

Giochi che venivano fatti sempre nel garage dell'abitazione di via Deledda, dove Sarah era abituata ad andare anche da sola. "Portava il mangiare ai gattini - ha ricordato Misseri -, la mandava Sabrina e andava". Ma Sabrina non sarebbe un mostro: "Le mie figlie sono come due angioletti".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di paola r.
    paola r.

    Ma come si fa a definire ''gioco'' legare una persona dal collo con una cinta o corda che sia e trascinarla x il garage? poi..non aspettavano Mariangela x andare a mare?Sabrina scrive un sms all'amica''sto tentando in bagno''.Non ci sono troppe discordanze? Inoltre si è detto che Cosima ha dichiarato che Sabrina stava sul letto cn lei.Ho l'impressione che invece di arrivare al bandolo della matassa(con tre persone in casa quel giorno)si stia mettendo troppa carne sul fuoco rischiando di mandarla in fumo!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -