Sarah Scazzi, ''gli inquirenti hanno cominciato a credere a Misseri''

Sarah Scazzi, ''gli inquirenti hanno cominciato a credere a Misseri''

Sarah Scazzi, ''gli inquirenti hanno cominciato a credere a Misseri''

AVETRANA - Gli inquirenti "hanno cominciato a credere" a Michele Misseri. Lo ha affermato Daniele Galloppa, l'avvocato d'ufficio dell'agricoltore di 57 anni reo confesso di aver ucciso la nipote Sarah Scazzi il 26 agosto scorso. Il legale, intervenendo venerdì sera a "Quarto Grado" su Rete 4, ha affermato inoltre che gli investigatori ritengono valida la quinta versione dei fatti da Misseri. L'uomo è stato accompagnato dai Carabinieri nel garage della sua abitazione in via Deledda, riscostruendo quanto è avvenuto quel 26 agosto.

 

L'avvocato ha anche spiegato che la sua "tesi difensiva non è stata ancora improntata perché le indagini non sono concluse ed immagino ci saranno sviluppi". Nel corso della trasmissione è stato anche mostrato un messaggio di Misseri alla famiglia: "il mio pensiero è a Valentina chissà se è partita per Roma... immagino che vi ho creato grossi problemi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -