Sarah Scazzi, ''la verità non è stata pienamente raggiunta''

Sarah Scazzi, ''la verità non è stata pienamente raggiunta''

Sarah Scazzi, ''la verità non è stata pienamente raggiunta''

AVETRANA – “La verità ancora non è stata pienamente raggiunta. Probabilmente Cosima rappresenta il 'fortino' da espugnare se si vuole raggiungere la vera ricostruzione dei fatti”. Così Nicodemo Gentile e Valter Biscotti, avvocati della famiglia di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana uccisa lo scorso 26 agosto. I legali hanno evidenziato come dall’incidente probatorio di venerdì scorso è emersa “gravissima responsabilità a carico di Misseri e di Sabrina”.

 

''La verità di Michele ci appare però incastrata tra una serie evidente di bugie ed omissioni'', hanno evidenziato Gentile e Biscotti, concludendo che ''è credibile in ordine alla fase della soppressione del cadavere, mente invece con riguardo alla dinamica dei fatti e alla successiva gestione del 'segreto familiare', dopo che si era disfatto del corpo''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -