Sarah Scazzi, ''parla'' il cellulare. Tumulata la salma

Sarah Scazzi, ''parla'' il cellulare. Tumulata la salma

Sarah Scazzi, ''parla'' il cellulare. Tumulata la salma

AVETRANA (Taranto) - "Parla" il cellulare di Sarah Scazzi, la quindicenne do Avetrana uccisa lo scorso 26 agosto dallo zio materno Michele Misseri (reo confesso). Sul telefonino, lo stesso che era stato consegnato senza batteria dall'omicida il 29 settembre scorso, i Carabinieri del Ris di Roma hanno rinvenuto impronte digitali appartenenti a più persone. Misseri aveva affermato di averlo trovato casualmente vicino a rami e foglie secche bruciate in un podere.

 

All'esame dei Ris, oltre al telefonino, ci sono anche i resti presumibili di effetti personali della vittima che lo zio omicida avrebbe bruciato in un terreno vicino al luogo in cui era stato occultato il cadavere. Degli effetti personali di Sarah mancano i vestiti, le scarpe infradito, lo zaino con l'asciugamano per il mare e le cuffiette per ascoltare musica. I resti del fuoco in cui l'agricoltore 57enne ha detto di aver bruciato tutto erano stati prelevati dagli investigatori.

 

Gli inquirenti si stanno inoltre focalizzando sui tabulati telefonici. Probabilmente alla fine degli accertamenti saranno ascoltate come persone informate sui fatti le due cugine di Sarah, Valentina e Sabrina Misseri, e la madre di queste ultime, moglie dell'omicida confesso, Cosima Spagnolo, sorella della madre della vittima. Giovedì pomeriggio la salma di Sarah è stata tumulata in una zona centrale del cimitero di Avetrana ad una quindicina di metri di distanza dall'ingresso principale.

 

Erano presenti la mamma Concetta, il papà Giacomo, il fratello Claudio e alcuni parenti di San Pancrazio Salentino (Brindisi). C'erano anche il sindaco, Mario De Marco, e il vicesindaco, Alessandro Scarmiglia. Non c'era nessun rappresentante della famiglia Misseri. Molti gli avetranesi che si sono fermati a pregare sulla tomba della 15enne. Numerosi i fiori banchi e i peluche appoggiati sulla bara. Tra qualche mese sarà realizzato un monumento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -