Sarah Scazzi, ''Sabrina è sconfortata e sta male''

Sarah Scazzi, ''Sabrina è sconfortata e sta male''

Sarah Scazzi, ''Sabrina è sconfortata e sta male''

AVETRANA (Taranto) - Preoccupano le condizioni di Sabrina Misseri, la ventiduenne in carcere dal 15 ottobre scorso con l'accusa di concorso in sequestro di persona e omicidio nell'ambito dell'indagini della morte della cugina Sarah Scazzi. L'avvocato Vito Russo, che difende la ragazza, ha spiegato che la sua assistita "è sconfortata" e "non riesce a comprendere perchè il padre l'ha accusata di aver partecipato all'omicidio". La sua speranza è "di tornare presto libera".

 

Sabrina, ha continuato l'avvocato Russo che giovedì mattina ha incontrato la ragazza, "sta male. Cerco in ogni modo di sostenerla e anche di farla sorridere". L'altro avvocato che difende la figlia di Michele Misseri (il reo confesso per l'omicidio di Sarah), Emilia Velletri, ha reso noto di aver preparato "sia il ricorso al Tribunale del riesame che quello per Cassazione". Venerdì sarà deciso "quale tipo di impugnativa presentare. Stiamo valutando ancora gli atti nel loro complesso".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -