Sarsina, albanese minaccia imprenditore: ''O i soldi o la vita''

Sarsina, albanese minaccia imprenditore: ''O i soldi o la vita''

SARSINA (FC) – Pretendeva soldi dall’ex datore di lavoro, così un operaio albanese è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri proprio mentre stava per ricevere dall’imprenditore che aveva minacciato la somma richiesta. Una somma richiesta per ferie non godute ma che in realtà non doveva avere. L’estorsore 41enne si chiama Avni Sherifi, attualmente detenuto nel carcere di Forlì. Lavorò per l’imprenditore di Sant’Agata Feltria, titolare di un’impresa edile operante nel Cesenate. Un rapporto di lavoro finito ad inizio 2006 con le dimissioni volontarie del dipendente. Ma poi dopo un paio di mesi si è rifatto vivo pretentendo soldi per ferie non pagate. Ma anzichè i soldi ad attenderlo c'erano le manette.

L’estorsore 41enne si chiama Avni Sherifi, attualmente detenuto nel carcere di Forlì. Lavorò per l’imprenditore di Sant’Agata Feltria, titolare di un’impresa edile operante nel Cesenate, e all’inizio di quest’anno decise di firmare le dimissioni volontarie. Poi però, dopo una sessantina di giorni, si è rifatto vivo presso l’imprenditore pretendendo soldi per quelle ferie che non aveva fatto.


La cifra che chiedeva all’imprenditore variava di volta in volta, ma sempre attorno ai 4-5mila euro. E se inizialmente le intimidazioni erano di poco conto, col trascorrere dei giorni si sono fatte sempre più pesanti arrivando a minacciare addirittura la morte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’imprenditore si è così rivolto ai carabinieri che, una volta accertate le rispettive responsabilità e l’avvenuto pagamento di quando dovuto, hanno deciso di fare accentare l’appuntamento per la consegna del denaro. Ma anziché i soldi, ad attendere l’albanese c’erano le manette.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -