SARSINA - Operazione anti-bracconaggio della Forestale, due denunciati

SARSINA - Operazione anti-bracconaggio della Forestale, due denunciati

SARSINA (FC) - Il Corpo Forestale dello Stato (C.F.S.) di Sarsina e di Mercato Saraceno in un’operazione congiunta di antibracconaggio sequestra 2 fucili da caccia e denuncia alla Magistratura 2 persone per omessa custodia delle armi.


L’operazione antibracconaggio era scattata intorno alle 12,00 in seguito ad una segnalazione pervenuta al Comando Stazione Forestale di Sarsina, che denunciava degli illeciti di caccia a “Monte Guscella” in Comune di Sarsina. Il Comando Stazione di Sarsina si era mobilitato coinvolgendo i colleghi del vicino Comando Stazione di Mercato Saraceno per un intervento immediato. Sul posto convergevano pertanto due auto del Corpo Forestale che pattugliavano la zona segnalata, fino ad individuare una Fiat Panda posteggiata ai margini della strada dove, nel seggiolino posteriore, erano bene in vista adagiati 2 fucili di cui uno in custodia, che potevano essere scorti da cacciatori, tartufai, ciclisti e da tutti i passanti da quella strada. Dopo circa mezz’ora di attesa giungevano all’auto 2 persone che venivano identificate, si trattava di 2 cacciatori, un 63enne e un 80enne, che hanno detto di avere lasciato i fucili nell’auto per andare a riprendere i loro cani, fuggiti al termine di una battuta di caccia. I fucili venivano immediatamente sequestrati dagli agenti del CFS mentre i 2 uomini venivano invitati a seguire gli agenti fino al Comando Stazione del CFS di Sarsina, dove venivano denunciati per omessa custodia delle armi ai sensi della Legge n. 110/1975.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovanni Naccarato, Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato in proposito ha dichiarato: “Ai sensi dell’art. 20 bis commi 2 e 3 della Legge 18-04-1975 n. 110, le armi da caccia devono essere sempre custodite in sicurezza: in casa si devono tenere in apposito armadio blindato chiuso a chiave, fuori casa le armi anche detenute legalmente devono essere portate sempre al seguito e non possono essere lasciate in auto, nemmeno se chiusa a chiave, in quanto la giurisprudenza più recente ha stabilito che l’auto non è un contenitore idoneo per la detenzione di armi in sicurezza. Pertanto la mancata custodia implica la denuncia penale al Magistrato ed il sequestro delle armi.”

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -