Sassuolo: progetti per la sicurezza in Comune

Sassuolo: progetti per la sicurezza in Comune

SASSUOLO - E' terminato giovedì scorso, con l'incontro finale tenutosi presso la sala conferenze del Centro per le Famiglie di Sassuolo "Dalla collaborazione alla costruzione di progetti operativi integrati per la sicurezza": il primo corso di formazione congiunta tra operatori dei servizi sociali, sanitari e di Polizia Municipale e Polizia di Stato .

 

Il corso, realizzato dal Comune di Sassuolo e Regione Emilia Romagna,  ha coinvolto anche i comuni di Fiorano, Formigine e Maranello, con l'organizzazione della Scuola regionale di Polizia locale,  si poneva l'obiettivo di favorire il processo di costruzione di interventi operativi integrati fra i vari soggetti che, sul territorio comunale, si occupano a diverso titolo di sicurezza e coesione sociale.

 

"Negli ultimi anni - afferma il Vicesindaco di Sassuolo Susanna Bonettini - ci siamo trovati a dover affrontare problemi inediti e talvolta fortemente problematici, frutto dei rapidissimi cambiamenti che caratterizzano un distretto produttivo di rilievo internazionale come il nostro. Come in altre realtà, questi cambiamenti improvvisi hanno generato rotture evidenti nella vita ordinaria della comunità: difficoltà di comunicazione tra vecchi e nuovi cittadini, modalità differenti nell'uso dello spazio pubblico, e soprattutto un diffuso senso di insicurezza che rende per tutti più difficile governare il cambiamento e orientarlo verso mete positive e condivise. Una situazione generalizzata di difficoltà - prosegue il Vicesindaco - che si coagula di volta in volta intorno a problematiche particolari o a particolari porzioni del territorio. In questa situazione  le diverse istituzioni hanno riscoperto l'importanza di lavorare insieme: da un lato i servizi degli enti locali che operano sul territorio, dall'altro la Polizia Municipale e le Forze di Polizia  dello Stato chiamate a fare "da ponte" tra i due livelli istituzionali. Una collaborazione avviata e che sta portando frutti notevoli - conclude il Vicesindaco di Sassuolo Susanna Bonettini - ma che ha bisogno di crescere ulteriormente diventando sempre più organica e consapevole. La sicurezza è il primo diritto di ogni cittadino, garantirla ad ogni livello è il primo compito delle istituzioni. Solo la collaborazione tra le diverse istituzioni può garantire una progettazione integrata d'interventi capace di dare risposte puntuali ai problemi immediati ma anche di ricostruire le condizioni per una comunità più sicura e coesa".

 

Il corso di formazione congiunta "Dalla collaborazione alla costruzione di progetti operativi integrati per la sicurezza", era rivolto a 40 persone impegnate in attività di prevenzione e intervento sociale , di controllo del territorio e della sicurezza provenienti dalle varie realtà dei servizi sociali comunali, compresi i comuni di Fiorano, Formigine e Maranello, dai servizi socio - sanitari dell'Azienda Usl, dalla Polizia Municipale e dalla Polizia di Stato.

I partecipanti hanno esplorato il concetto di sicurezza dai vari punti di vista di cui i soggetti sono portatori, confrontato le strategie di intervento e le culture di riferimento, analizzato le criticità del territorio, percorso le fasi della spirale della progettazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il percorso si divideva in due fasi. La prima fase ha puntato  alla conoscenza e al confronto su tematiche generali come il concetto di sicurezza, i reciproci mandati istituzionali, le culture di riferimento e le strategie di intervento; la seconda fase è stata invece focalizzata su specifici argomenti di sicurezza ritenuti emergenti per i territorio. Il percorso ha prodotto importanti lavori di progettazione integrata su temi specifici sui quali hanno lavorato tre gruppi di lavori che verranno assunti all'interno della programmazione dei Piani di Zona e realizzati nei prossimi mesi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -