SAVIGNANO - Il Comune partecipa alla campagna ''Non beviamoci la vita''

SAVIGNANO - Il Comune partecipa alla campagna ''Non beviamoci la vita''

SAVIGNANO - Anche il Sindaco di Savignano, Elena Battistini, ha preso parte alla conferenza stampa indetta dal comitato promotore della campagna per la sicurezza stradale contro la guida in stato di ebbrezza denominata “Non beviamoci la vita”, organizzata presso la sala del Consiglio del Comune di Cesena. La campagna viene promossa grazie ad un’ampia collaborazione tra Comuni, Province, Istituzioni pubbliche, Associazioni ed Operatori privati.


I numeri:

54 comuni italiani e 5 province: sono alcuni numeri che indicano l’adesione che si è avuta fino ad ora all’iniziativa. stanno partecipando anche numerose istituzioni pubbliche e associazioni e operatori privati.


Più di 5.000 persone (5.345 nel 2005) perdono la vita in incidenti stradali, più di 300mila riportano lesioni, 25mila rimangono disabili: sono gli allarmanti numeri degli incidenti stradali in Italia.

A ciò si aggiungono dati percentuali che fanno riflettere: il 28% dei morti ha un’età compresa tra i 18 e 29 anni e di questi circa il 50% perde la vita nelle notti del venerdì e sabato.


Gli incidenti in maggioranza avvengono sulle strade urbane, sulle “strade di casa”, e sono frequenti le cause dovute ad una guida in stato di ebbrezza per eccesso di alcol o sotto lo stato confusionale degli stupefacenti.

Con un accordo europeo, l’Italia è impegnata a ridurre entro il 2010 di 2.000 morti le vittime per incidenti stradali.


Ma per raggiungere questo obiettivo servono molteplici interventi sulle strutture viarie e sui comportamenti e responsabilità di ogni singolo utente della strada. da questa nuova e comune consapevolezza è nata la campagna di informazione “Non beviamoci la vita”, che ieri è stata presentata ufficialmente a Cesena dall’assessore al traffico Marino Montesi, dal funzionario dell’ufficio mobilità Gastone Baronio e da esponenti di Ausl, Associazioni e Scuole aderenti al progetto.


Al centro della campagna un breve video (durata 2,30 minuti) che prende le mosse dalle drammatiche immagini degli incidenti stradali e dei lutti che causano, per poi mostrare le disarmanti semplici regole per evitarli o ridurne la gravità: “se guidi non bevi; se bevi fai guidare un amico sobrio; riduci la velocita’; allaccia la cintura di sicurezza”. Le immagini del video sono poi rivolte alle quotidiane bellezze e gioie della vita che appartengono ad ogni persona ponendo l’interrogativo se ognuno di noi vuole “perdere tutto questo” con il “banale e spesso irresponsabile errore” di un incidente stradale.


Il video si rivolge soprattutto ai giovani ma in realtà è rivolto a tutti gli automobilisti - di qualsiasi età - per aiutarli a ricordare che basta consumare una quantità apparentemente minima di alcol (due bicchieri di vino, una birra media, un superalcolico) per compromettere la propria lucidità al volante e mettere a repentaglio la sicurezza propria e degli altri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

l’idea della campagna è di dare la massima diffusione del video, utilizzando tutti i canali a disposizione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -