Savignano, iniziati i lavori di riqualificazione energetica sugli edifici comunali

Savignano, iniziati i lavori di riqualificazione energetica sugli edifici comunali

SAVIGNANO - Sono iniziati da qualche giorno i lavori di riqualificazione energetica che interesseranno tutti gli edifici di proprietà comunale.

 

Scuole, magazzini, uffici, biblioteche, cimiteri e tutti gli edifici pubblici cittadini, in tutto una ventina di stabili, nel giro di tre anni saranno sottoposti a corposi interventi grazie all'aggiudicazione da parte del Comune di Savignano sul Rubicone di un bando della durata di tre anni per un importo di 900 mila euro. La gestione del servizio calore ed energia comprende anche la fornitura del combustibile, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti, nel rispetto delle norme in materia di sicurezza e di contenimento dei consumi energetici e di salvaguardia ambientale.

 

Nel dettaglio verrà eseguita la diagnosi energetica volta a fornire una adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico degli edifici e ad individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico sotto il profilo costi-benefici; saranno realizzate le opere di messa a norma degli impianti, rese necessarie grazie a seguito di sopravvenute disposizioni legislative; saranno realizzate le opere di riqualificazione tecnologica delle caldaie e degli impianti di distribuzione di calore con l'obiettivo del contenimento dei consumi energetici e dell'ottimizzazione, ricorrendo ove opportuno a fonti rinnovabili alternative come avvenuto nei locali della Scuola Media Giulio Cesare, uno dei siti dove i lavori di riqualificazione energetica sono in corso così come nella scuola dell'infanzia di Valle Ferrovia.  

 

Grazie al piano di gestione del calore si prevede di realizzare consistenti risparmi in termini energetici e in particolare la riduzione di emissioni CO2 sulle nuove caldaie per 67.767 kg all'anno che, considerando oltre agli interventi sulle caldaie, anche quelli sulla ottimizzazione degli orari grazie alla telematica ed altri accorgimenti minori, potranno diventare 82.651; in termini di riduzione di consumo di metano la percentuale di risparmio che si prevede di realizzare è del 17% all'anno.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -