Savignano, morto durante l'allenamento. La Procura apre un'inchiesta

Savignano, morto durante l'allenamento. La Procura apre un'inchiesta

Savignano, morto durante l'allenamento. La Procura apre un'inchiesta

SAVIGNANO - La Procura di Forlì ha aperto un'inchiesta sulla morte di Cely Dominque Mendy, il senegalese di 35 anni morto lunedì sera dopo un improvviso malore mentre si stava allenando con l'Atletico San Mauro, squadra di Seconda categoria. Giovedì si è svolta l'autopsia all'ospedale 'Maurizio Bufalini' di Cesena. Secondo le prime indiscrezioni, a causare il decesso sarebbe stato un problema cardiaco. Per i risultati ufficiali bisognerà attendere qualche settimana.

 

L'inchiesta, che per il momento è solo un atto dovuto, dovrà chiarire se la morte è da collegare al fatto che stesse facendo attività sportiva. Lunedì il 35enne aveva chiesto di allenarsi con l'Atletico in quanto la sua squadra (il quartiere Cesare che partecipa al campionato del Csi) in questo periodo non ha in programma allenamenti. Anche la scorsa estate si era preparato con i sammauresi.

 

Fino alla tragica scomparsa non aveva mai avuto problemi fisici e dalle visite mediche di rito era risultato tutto in regola. A dieci minuti dall'allenamento il 35enne è caduto all'indietro. Subito gli è stato praticato il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. Quando i sanitari del '118' sono arrivati sul posto il cuore dell'atleta era ripartito. Durante la corsa all'ospedale 'Maurizio Bufalini' di Cesena il cuore del 35enne si è spento. La salma è ora sottoposta a vincolo della magistratura. Per il trasporto della salma in Senegal bisogna attendere il nullaosta del magistrato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -