Savignano, taglio del nastro alla scuola media "G.Cesare"

Savignano, taglio del nastro alla scuola media "G.Cesare"

Savignano, taglio del nastro alla scuola media "G.Cesare"

SAVIGNANO - Sono stati ultimati i lavori di manutenzione straordinaria della scuola media "G. Cesare" in tema di sicurezza. Gli interventi sono stati realizzati grazie ad un finanziamento INAIL di 350 mila euro che il Comune ha ottenuto grazie ad un progetto redatto dal Settore Lavori Pubblici e Servizi Manutentivi. Somma cui il Comune ha aggiunto 80.000 € per lavori di completamento.  I lavori, effettuati durante la chiusura estiva della scuola, hanno riguardato il rifacimento di 2500 mq di pavimentazioni interne.

 

Ma non solo: i soldi sono serviti anche per la sostituzione della quasi totalità degli infissi esistenti in legno con infissi in alluminio e vetri di sicurezza.

Si è proceduto anche all'ampliamento di un'aula, alla manutenzione dei laboratori e alla tinteggiatura, il tutto compatibilmente con i fondi a disposizione. Tutti i lavori hanno contribuito a migliorare le condizioni di sicurezza della scuola.

 

Ma non solo. A completamento del corposo intervento, si è proceduto alla sostituzione dei generatori di calore obsoleti con generatori di ultima generazione e ad alto rendimento energetico raggiungendo così anche lo scopo di una diminuzione della CO2 liberata in ambiente e del contenimento dei costi energetici. Da ricordare che sul tetto della scuola è stato recentemente installato anche un impianto fotovoltaico grazie al quale l'edificio di via Galvani è completamente autosufficiente per quanto riguarda il fabbisogno energetico. Si tratta di un impianto da 19 kw/h, composto da pannelli fotovoltaici in 114 moduli. Sono inoltre ancora in corso i lavori di manutenzione della pensilina di ingresso con una spesa di circa 15.000.

 

Pur in un momento congiunturale difficile, l'Amministrazione Comunale è riuscita ad eseguire importanti opere di manutenzione del patrimonio scolastico, una partita di preminente interesse per la cittadinanza e rispetto alla quale si era già scelto di investire, a partire dalla stessa scuola media (99 mila euro per il rifacimento del tetto e 46 mila per l'ascensore) e dalla messa in sicurezza delle scuole (59 mila euro spesi nel 2009 di cui 27 mila per l'asilo nido "Coccinelle" di via Barbaro, 20 mila per la scuola materna "Vittorio Emanuele II" e 12 mila per la certificazione di messa a terra degli edifici scolastici. Nel 2010 è stato avviato - ed è ancora in corso - il programma delle verifiche sismiche di cui alla Direttiva Regionale 936/08 che è prossimo al completamento per un investimento totale di 110 mila euro da parte dell'Amministrazione Comunale, cifra alla quale vanno aggiunti 78.646 euro concessi dalla Regione Emilia Romagna a copertura degli incarichi professionali. Anche la scuola Aldo Moro è stata oggetto di interventi recenti riguardanti il rifacimento delle facciate e dei cornicioni per un importo complessivo di 115.500 euro).

Terminato il cantiere di via Galvani, l'ufficio ha subito avviato l'elaborazione dei progetti riguardanti importanti opere di messa in sicurezza per la scuola elementare Rio Salto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -