Savignano: violentata dallo zio, la minorenne testimonierà in aula

Savignano: violentata dallo zio, la minorenne testimonierà in aula

Savignano: violentata dallo zio, la minorenne testimonierà in aula

CESENA - E' stata più volte oggetto di molestie sessuale da parte dello zio. La vittima, una ragazzina di 13 anni, potrà testimoniare in aula. Nel corso dell'udienza, fissata martedì dal gip Rita Chierici a maggio, saranno presenti degli "schermi"che proteggeranno la minorenne dallo sguardo del giudice, del pm Favio Di Vizio e dagli avvocati. Lo zio, che ha già ammesso le responsabilità, si trova agli arresti domiciliari ed ha ottenuto 4 ore di permesso per uscire di casa.

 

L'imputato, chiaramente, non potrà avvicinarsi all'abitazione dove vive la minorenne. Venne sorpreso dalla madre mentre stava palpeggiando sul divano di casa la nipotina 13enne. L'episodio si era consumato tra le mura di una villetta su due piani di un comune della valle del Rubicone. Al primo piano vi abita la 13enne insieme alla madre (separata dal padre della vittima) e la sorella più grande; mentre al secondo la nonna e lo zio materno. E l'abuso si sarebbe consumato nel cuore del pomeriggio proprio nell'appartamento al secondo piano.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto ricostruito, la tredicenne aveva appena finito i compiti. E mentre la nonna stava riposando, lei si è messa a guardare la tv. Qui è stata avvicinata dallo zio, che le ha tolto la maglietta palpeggiandole e baciandole il seno. A scoprire la violenza è stata la nonna, incredula di quanto i suoi occhi avevano visto.Quest'ultima ha poi raccontato il tutto alla madre della minorenne, che ha deciso di denunciare il fratello. La ragazzina riferì ai Carabinieri anche di altri simili episodi di cui se ne discuterà nel corso dell'incidente probatorio. Lo zio è difeso dagli avvocati Raffaella Ricciardi e Raffaele Pacifico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -