Scattano le Feste Artusiane, Forlimpopoli regina delle tipicità

Scattano le Feste Artusiane, Forlimpopoli regina delle tipicità

Scattano le Feste Artusiane, Forlimpopoli regina delle tipicità

Saranno il tema della memoria domestica e dell'eredità gastronomica, insieme a David Riondino con il suo recital "Cibus", ad inaugurare la 12esima edizione della Festa Artusiana, che da sabato 21 fino al 29 giugno animerà le strade di Forlimpopoli. Tra le grandi novità di quest'anno l'accogliente Casa Artusi, il tempio della gastronomia domestica inaugurato durante la passata edizione, che farà da cornice a tutti i convegni e i momenti più importanti della Festa.

 

A partire dall'inaugurazione ufficiale della Festa in programma alle 17,30, dove interverranno il Sindaco di Forlimpopoli Paolo Zoffoli, il Presidente di Casa Artusi Paolo Lucchi e Massimo Bulbi, Presidente della provincia di Forlì Cesena.

 

Forum sulla memoria domestica, Scuola di cucina a Casa Artusi e "Cibus" di Riondino

Il primo appuntamento è previsto per le 18,30 alla Chiesa dei Servi con un forum sulla memoria domestica e l'eredità gastronomica, "Di madre in figlia (senza dimenticare lo zio)", che inaugura il fitto programma di incontri che vedranno Casa Artusi diventare il fulcro delle riflessioni sul cibo. Il Forum sulla memoria domestica e l'eredità gastronomica, coordinato da Alberto Capatti e Massimo Montanari, sarà aperto dai saluti di Mauro Grandini, Assessore alla Cultura del Comune di Forlimpopoli, e Margherita Collareta, Assessore alle Politiche per la Formazione della Provincia di Forlì-Cesena. Si entrerà poi nel vivo con la presentazione di ricette e ricettari di famiglia: Federico Bobbio, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, nipote del celebre filosofo Norberto; Antonio de Giacomi , Gastronomo di Alba, Fabio Amadori, Albergatore di Cesena, Marco Olivi, Università di Scienze Gastronomiche.

 

Inoltre, sono previsti gli interventi di Martina Fabretti, che presenta il quaderno n. 3 di Casa Artusi, stampato in occasione della Festa, dal titolo "Pellegrino Artusi e la cucina di casa";  Graziano Pozzetto, con racconti di cibo in Romagna, e alcune letture dal manuale dell' Artusi da parte di David Riondino. In serata, alle 21,30, Riondino sarà sul palco dell'Arena Champagne con il suo recital "Cibus - divagazioni conviviali letterarie", odi, poemi e citazioni dal mondo della letteratura sul cibo e sul vino (Ingresso spettacolo 5,00 euro).

 

A Casa Artusi parte alle 20,30 la scuola di cucina. Protagonista la Toscana e i bolliti classici alla fiorentina, spiegati da Carla Zetti, premio Marietta ad honorem 2008, titolare della Tripperia Nerbone di Firenze, che racconta e prepara le specialità del cibo di strada toscano: i crostini (artusiani e classici), la panzanella, il lampredotto, la trippa, il lesso. Partecipa all'incontro Beppe Pirrone, del Cenacolo degli Sparecchiatori di Firenze.

  

  

Sabato 21 giugno - il programma completo

Dalle 20 in avanti la Piazza Artusi e le strade di Forlimpopoli si animeranno con "I Tesori del Territorio": la Comunità montana Forlivese, insieme a quella di Acquacheta e alle città di Sogliano e di Cesenatico proporranno le loro eccellenze tipiche, dai dolci al formaggio di fossa al pesce dell'Adriatico. La città di Firenze è invece protagonista allo stand delle Città dei sapori, dove il Cenacolo degli Sparecchiatori propone specialità enogastronomiche fiorentine e toscane, degustazioni di vini, assaggi di affettati tradizionali.

Dalle 20,30 il centro di "Artusopoli" si riempirà di figuranti e suonatori in costume e i loro organetti meccanici, strumenti d'epoca di grande valore artistico e culturale per un tuffo nel passato.

Alle ore 21, al Fossato della Rocca sono di scena gli amanti del Cosplay, ovvero coloro che amano giocare travestendosi con dei costumi: i personaggi più famosi dei cartoni animati, fumetti e film prenderanno vita coinvolgendo il pubblico con esibizioni e giochi per un piccolo show in stile Japan.

Per chi ama la musica da non perdere il Quartetto occasionale che inaugura la Birreria artusiana, per chi ama il cinema c'è invece il film di Nadine Labaki "Caramel" alle 21,40 al Cinema Verdi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, alle 22 nella corte di Casa Artusi il gruppo jazz dei "Miles files" riproporrà in versione acustica i brani più belli di Miles Davis, tra atmosfere intime e ritmi swing, con ingresso libero. Per chi vuole ballare, alle 22,30, nel Giardino dei suoni e dei sapori delle scuole elementari "De Amicis" il concerto a ballo del gruppo di danze pugliesi Tomma Tommë di Massimiliano Morabito accompagnato dai flauti e dalle cornamse  degli Stygiens di Paolo Dall'Ara chiudono il pomeriggio di "Balla come mangi" stage di danza e di organetto diatonico organizzati dalla scuola di musica popolare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -