Sclerosi multipla, più acuta nei mesi caldi

Sclerosi multipla, più acuta nei mesi caldi

La progressione della sclerosi multipla è legata alle stagioni. Questa la scoperta derivante da una ricerca statunitense pubblicata dalla rivista Neurology, che ha rilevato come in primavera ed estate, complici le temperature più alte, le lesioni causate dalla malattia si formino con più facilità. La ricerca è stata condotta da un gruppo di studiosi del Brigham and Women's Hospital di Boston.

 

Sono state raffrontate le risonanze magnetiche, del periodo 1991 e 1993, di 44 pazienti. In questo periodo, infatti, non venivano ancora utilizzati farmaci per la sclerosi multipla. I risultati sono stati comparati con temperature, radiazioni solari e precipitazioni.

 

Sono state trovate 310 nuove lesioni cerebrali in 31 dei soggetti studiati e nei pazienti è stata riscontrata una probabilità tre volte superiore di avere nuove lesioni nei mesi più caldi, e anche l'intensità era più alta in questi periodi. "Non solo ci sono più lesioni in primavera ed estate - ha spiegato Dominik Meier, che ha condotto lo studio - ma la loro intensità cresce nei giorni con temperature più alte e maggiori radiazioni solari".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -