Scontri a Roma, nove black bloc restano in carcere

Scontri a Roma, nove black bloc restano in carcere

Scontri a Roma, nove black bloc restano in carcere

ROMA - Restano in carcere nove dei giovani arrestati per gli scontri di sabato scorso a Roma. Lo ha stabilito il gip Elvira Tamburelli. Altri due sono finiti agli arresti domiciliari, mentre uno è tornato in libertà. Il reato contestato dalla procura è quello di  resistenza pluriaggravata a pubblico ufficiale. Per il giudice "si è trattato di un'azione concertata che ha strumentalmente utilizzato la pacifica manifestazione per attentare ai beni ed ostacolare la pubblica difesa".

 

Durante gli interrogatori di garanzia tutti avevano respinto le accuse. I difensori hanno annunciato che ricorreranno al tribunale del Riesame. La decisione del gip è stata accolta dai familiari al grido di "vergogna". Intanto la procura ha chiesto la convalida dell'arresto di Fabrizio Filippi, 24 anni, detto "Er Pelliccia", fotografato mentre scaglia lontano un estintore durante gli scontri. Venerdì è previsto l'interrogatorio di garanzia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -