Scoperti i tre geni micidiali dell'influenza 'spagnola' del 1918

Scoperti i tre geni micidiali dell'influenza 'spagnola' del 1918

Scoperti i tre geni micidiali dell'influenza 'spagnola' del 1918

Novità sulla micidiale influenza 'spagnola' del 1918: alcuni ricercatori giapponesi hanno scoperto tre geni che avrebbero reso il virus in grado di attaccare i polmoni. Molti dei 50 milioni di morti fatti dall'epidemia del 1918 furono uccisi proprio dalla polmonite. I geni PA, PB1, e PB2, sarebbero riusciti a tenere in vita quel virus terribile.

 

La ricerca, pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, è stata condotta da Yoshihiro Kawaoka, della University of Wisconsin, e dai colleghi delle Università di Kobe e Tokyo, in Giappone. Questa ennesima scoperta sulla più devastante epidemia influenzale potrebbe però essere utile nella produzione di nuovi farmaci e nello studio delle mutazioni genetiche in grado di trasformare una normale influenza in una pandemia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -