Scoperto un arsenale della Mafia, 23 arresti a Messina

Scoperto un arsenale della Mafia, 23 arresti a Messina

PALERMO – Un autentico arsenale militare composto da pistole, mitragliatrici e fucili è stato scoperto dalla Polizia nelle campagne di Partinico (Palermo) in una intercapedine di un immobile. Pare che le armi possano essere state utilizzate da ‘Cosa Nostra’ per alcuni attentati e agguati negli anni Novanta.


Nelle stesse ore notturne in cui è stato scoperto l’arsenale, nel Messinese sono stati compiuti 23 arresti a carico di esponenti di due gruppi criminali che operavano in città e nella fascia ionica della provincia. Le principali attività dei due gruppi erano l’usura, l’estorsione e l’utilizzo di queste risorse per gestire il traffico di armi e di droga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'operazione, denominata ''Nikita'', sono stati impiegati più di 200 carabinieri che hanno eseguito, oltre ai 23 arresti, anche diverse perquisizioni. I carabinieri del Reparto operativo avevano già arrestato alcuni indagati, sequestrando anche un chilo di eroina e mezzo chilo di hashish.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -