Scuola, a Roma la protesta sfocia nella violenza: 2 arresti

Scuola, a Roma la protesta sfocia nella violenza: 2 arresti

Scuola, a Roma la protesta sfocia nella violenza: 2 arresti

Sfocia nella violenza la protesta anti-Gelmini che gli studenti stanno mettendo in scena a Roma, nel giorno in cui il Senato ha approvato il decreto che si pone come obiettivo la riforma della scuola. A Milano si sono verificati tafferugli con la polizia. A Roma gli estremisti hanno attaccato il corteo studentesco, con alcuni feriti, di cui uno grave. Per questi fatti, sono state arrestate due persone, mentre altre 21 sono state fermate per accertamenti e quattro denunciate.

 

Gli arrestati sono G. Y., 34 anni, appartenente ad un movimento di sinistra, arrestato per lancio di oggetti pericolosi e lesioni ad un funzionario della Digos guaribili in quattro giorni. In manette M. B., 19 anni, ritenuto uno studente vicino ai movimenti di destra.

 

Governo in aula. Il governo dovrebbe dovrebbe riferire alla Camera sugli incidenti avvenuti a piazza Navona durante le manifestazioni studentesche contro il decreto Gelmini. L'appuntamento con l'aula di Montecitorio potrebbe esserci stasera, ma piu' verosimilmente nella giornata di domani.

 

Veltroni: incidenti prodotti da aggressione politica. "Gli incidenti di oggi sono stati prodotti da un'aggressione di una parte politica verso le altre". Cosi' Walter Veltroni, nel corso di una conferenza stampa alla Camera, commenta gli incidenti di oggi a piazza Navona durante le manifestazioni contro il decreto Gelmini.

 

Berlusconi: il mio consenso è al 72%. ''Sono al 72 per cento'', anche se il governo ha ''perso un po' di consenso'' sulla scuola. Silvio Berlusconi interviene alla Confcommercio. Il premier torna a parlare delle manifestazioni contro la riforma Gelmini che, secondo lui, hanno pesato sugli ultimi sondaggi, sull'azione dell'esecutivo ma non sul gradimento personale da parte dei cittadini.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Blocco studentesco: "aggressione antifascista". "Alcune agenzie riportano i fatti in maniera distorta, addossando addirittura la responsabilita' degli scontri al Blocco Studentesco ma abbiamo filmati che pubblicheremo su youtube e su facebook che come al solito dimostreranno una realta' ben precisa: gli scontri e le divisioni fra studenti sono fomentate dagli antifascisti che non accettano che nella protesta studentesca ci sia unita' generazionale fra ragazzi di destra e di sinistra''. Lo spiega il Blocco studentesco, dopo i disordini di oggi a piazza Navona.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -