Scuola, gli studenti bocciano le merendine e promuovono la frutta

Scuola, gli studenti bocciano le merendine e promuovono la frutta

MILANO - Gli studenti preferiscono la frutta alle merendine. E' emerge dal progetto ‘Frutta snack'. promosso dal ministero della Salute insieme a quello dell'Istruzione, che ha installato in 82 scuole superiori delle province di Roma, Bologna e Bari distributori di frutta, una proposta alternativa per la classica merenda della ricreazione. E sembra proprio che ai 42.500 tra ragazzi, insegnanti e famiglie l'idea del progetto sia piaciuta, come hanno rivelato i 1.500 questionari compilati da docenti e alunni.

 

Il 60% degli studenti coinvolti hanno provato la frutta del distributore, di cui il 58% una o due volte al mese, il 18% un paio di volte a settimana e l'11% più volte a settimana. Nella top ten dei gusti dei ragazzi, il primo posto nei consumi spetta alla macedonia, assaggiata da un ragazzo su due. Subito dopo ci sono le fette di mela essiccate, gli spicchi di mela fresca, lo yogurt e i succhi (provati dal 30%). Le confezioni di frutta secca hanno tentato il 21% degli studenti e la passata 'solo' il 13%. Per quanto riguarda il gusto, particolarmente apprezzati risultano yogurt, succhi e macedonia. Meno apprezzati i prodotti secchi e la passata.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sottosegretario alla Salute Francesca Martini ha spiegato come l'obiettivo di questa iniziativa sia spingere gli adolescenti al consumo della frutta, tant'è che il 54% degli studenti ha confessato di mangiarne ‘molta' o ‘abbastanza' anche a casa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -