Scuola, Legambiente assegna 12 marchi a istituti sostenibili

Scuola, Legambiente assegna 12 marchi a istituti sostenibili

Scuola, Legambiente assegna 12 marchi a istituti sostenibili

Legambiente di Emilia-Romagna promuove a pieni voti 12 scuole 'verdi' dell'Emilia-Romagna. Sono quelle che si sono distinte per aver promosso azioni che puntano su una maggiore sostenibilita'. E cosi' martedì, a Bologna, nella sede regionale di Legambiente, 12 scuole che hanno partecipato al progetto "10 e lode" e ridotto il loro impatto ambientale, hanno ricevuto il "marchio di qualita' ambientale". Il progetto è stato spiegato da Lorenzo Frattini, presidente regionale di Legambiente.

 

"E' un'iniziativa che portiamo avanti da diversi anni, l'obiettivo e' di sensibilizzare i bambini, di fare capire che l'ambiente va rispettato, perche' i bambini di oggi sono gi adulti di domani". Hanno ricevuto il riconoscimento gli istituti che hanno lavorato in modo concreto per una maggiore sostenibilita' del loro ambiente scolastico, ma anche quelli che hanno saputo sviluppare un rapporto nuovo e dinamico con il territorio.

 

Infatti, il concetto di "sostenibilita'" non viene esplorato esclusivamente nella dimensione ambientale, ma anche in quella economica e sociale.  L'Istituto comprensivo di Rovoleto di Cadeo (provincia di Piacenza) ha coinvolto il Comune con una serie di richieste, dai riduttori di flusso per i rubinetti, alle lampadine a basso consumo fino ai panelli fotovoltaici.

 

Il liceo scientifico "Moro" di Reggio-Emilia ha iniziato la raccolta differenziata. La scuola dell'infanzia "Giovanni Paolo II" di Pieveottoville (provincia di Parma) e' stata elogiata per il suo rispetto per il cibo (ogni mattina, la cuoca fa la spesa per poi preparare il pranzo ai bambini); l'istituto tecnico commerciale "Ginanni" di Ravenna, ha costruito un "eco-mappa" della scuola evidenziando i punti critici per lo spreco energetico.

 

Meritevoli, secondo Legambiente, sono anche due scuole dell'infanzia di Parma che hanno preso parte alla rete d'istituti: "Alice" e "Soleluna". La prima e' riuscita ad ottenere dal Comune una pista ciclabile funzionale alla viabilita' da e per la scuola; la seconda, oltre all'attivita' del "Piedibus", collabora per attivita' di piantumazione di varieta' antiche e la realizzazione di un orto sinergico con l'Istituto Tecnico Agrario "Bocchialini".

 

Quest'ultimo e' uno dei veterani del progetto ed e' gia' il quarto anno che riceve il "Marchio di Qualita' Ambientale" per il costante impegno verso una maggiore sostenibilita' della scuola. Anche l'Istituto d'Istruzione Superiore "Giordani", sempre di Parma, che per il primo anno partecipa al progetto, ha promosso iniziative interessanti come la preparazione di merende a base di cibi etnici da parte di studenti stranieri.

 

Della rete di scuole "sostenibili" del progetto fanno parte il Liceo "Carducci"-Istituto d'Istruzione superiore "Artusi" di Forlimpopoli che ha lavorato sulle gite sostenibili e la scuola elementare "Giovanni XXII" di Fognano (Ravenna), che alleva anatre e cigni di origine autoctona. Il progetto "10 e lode" di Legambiente, e' sostenuto dal Cirea (Centro italiano di ricerca ed educazione ambientale dell'Universita' di Parma) ha anche il patrocinio  dalla Regione Emilia-Romagna. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -