Scuola, tetto del 30%. Vasco Errani: "Non ci sta con il taglio delle classi"

Scuola, tetto del 30%. Vasco Errani: "Non ci sta con il taglio delle classi"

Scuola, tetto del 30%. Vasco Errani: "Non ci sta con il taglio delle classi"

Il tetto del 30% di stranieri nelle classi "non si tiene insieme" con il taglio delle classi e dei docenti. Perciò "occorre uscire dalla propaganda" e ragionare sulla "qualità" dell'educazione per tutti gli alunni. E' quanto sostiene il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, che ha affrontato l'argomento a margine della presentazione del primo rapporto sociale regionale sulle giovani generazioni, un tema cruciale in vista delle prossime elezioni regionali di marzo.

 

"La mia domanda- ragiona Errani- è: il tetto del 30% come si rapporta con il piano di dimensionamento scolastico? Perché, se contemporaneamente si riduce il numero delle classi perché si riducono gli insegnanti, come si tengono insieme queste due cose?". Dunque "occorre uscire dalla propaganda e decidere di affrontare questo problema per la qualità che ci propone, e cioè- spiega- costruire processi di didattica, di formazione, di educazione, di qualità, che riguardano sia i ragazzi e i bambini che sono nati in famiglie italiane, sia quelli nati in famiglie che sono qua a lavorare". Insomma, "non si possono fare politiche disomogenee, perché se una politica va in una direzione e l'altra nell'altra- conclude Errani- poi i conti non tornano".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -