Seconda prova, totoversione: attesi Seneca o Tacito

Seconda prova, totoversione: attesi Seneca o Tacito

Seconda prova, totoversione: attesi Seneca o Tacito

Seneca è sempre tra gli autori preferiti per la versione di Latino, che giovedì attende al varco gli studenti dei licei classici. Ma è già uscito nel 2007 e nel 2003, mentre nel 2009 e nel 2002 fu il turno di Cicerone. Per cui forse è meglio puntare su altri. Il terrore dei maturandi è, come sempre, Tacito, che però era già stato proposto nel 2005. Plinio il Giovane o Plinio il Vecchio potrebbero essere papabili, come anche Vitruvio. Gli autori che si trattano di solito non variano molto.

 

Può darsi che quest'anno il ministero abbia scelto, ancora una volta, di andare sul classico, e allora si ritorna sempre a Cicerone, Seneca e Tacito. Nomi che circolano sul web anche quelli di Lucrezio o Sant'Agostino, ma andando a vedere lo storico delle ultime scelte i nomi si ripetono, croce (Tacito) e delizia (Cicerone o Seneca) degli studenti. Altro spauracchio per gli studenti Petronio.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -