Serie A, Cesena dietro per 2-1 contro la Juve dopo il primo tempo

Serie A, Cesena dietro per 2-1 contro la Juve dopo il primo tempo

Un'immagine della curva Mare durante Cesena-Juve

 

CESENA - Partita senza esclusioni di colpi tra Cesena e Juve. Il bollettino del primo tempo è quello di un incontro giocato su ogni palla e che si chiude sul 2 a 1 per gli ospiti grazie alla doppietta di Matri. Il Cesena poteva pareggiare se dopo la prima rete subita, Giaccherini non avesse mancato clamorosamente il goal a porta vuota. Juventus in inferiorità numeroca per l'espulsione di Motta fuori per fallo su  Parolo che guadagna un rigore. Jimez non manca di mettere in cassaforte.

 

Il Manuzzi accoglie la Juve in uno stadio da tutto esaurito. Impossibile perdersi una partita così prestigiosa, contro la vecchia signora del calcio italiano; ma al di là del blasone, la posta in palio è quella agonistica per entrambe. Il Cavalluccio è reduce da due vittorie e lotta per la riscossa, la Juve cerca i 3 punti per uscire dall'impasse che lascia un Del Neri sempre più incerto sulla panchina. Bogdani torna ad essere la punta del tridente romagnolo dopo il turno di squalifica. 

 

Se nei primi 20 minuti la juve è incapace di buon gioco e il Cesena domina, il guizzo che rianima la Zebra piemontese è di Del Piero che lancia Matri. Con le sue falcate taglia in diagonale l'area spedendo il pallone sul secondo palo.

Il Cesena sembra pronto a reagire e pare proprio sul punto di farlo con Giaccherini che riesce a superare Buffon ma quando si trova, defilato ma a porta vuota, a un passo del pareggio manca clamorosamente la rete. Un tiro che sarebbe stato difficile sbagliare, ancor più da spedire alto sopra la traversa.

 

La Juve non perdona e i protagonisti della seconda rete sono ancora Del Piero e Matri. Il 26enne agevola Del Piero dalla sinistra, il numero 10 becca il palo e sul rimpallo, l'incornata fortuita di Matri finisce finalmente nello specchio della porta.

L'incontro sembra segnato ma Parolo deve metterci il suo zampino. Con una mossa magistrale si trova faccia a faccia con Buffon ma subisce fallo in area da quest'ultimo.  E' rigore e doppia ammonizione per Motta che lascia in 10 i suoi. Si potrebbe dire che ora il gioco è alla pari visto che Bogdani non è pervenuto.

 

Tanto spazio alla solidarietà prima della partita con la sfilata dei Clown Dottori dell'Aquilone di Iqbal per il Progetto Pediatria a Misura di Bambino. Poi durante il riscaldamento i bianconeri nostrani indossano la T shirt "For Japan" e, prima del calcio d'inizio, Colucci deposita un mazzo di fiori in memoria di Stefania Garattoni la 20enne uccisa la settimana scorsa da un raptus dell'ex.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alessandro Mazza

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -