Serie A, Parolo tra Cesena e Nazionale: ''Sono un buon giocatore, ma devo migliorare''

Serie A, Parolo tra Cesena e Nazionale: ''Sono un buon giocatore, ma devo migliorare''

Serie A, Parolo tra Cesena e Nazionale: ''Sono un buon giocatore, ma devo migliorare''

CESENA - Il ricordo dell'esperienza in Nazionale è ancora vivo. Ma Marco Parolo è già concentrato nel match di domenica prossima contro la Fiorentina. "E' una partita importante - ha affermato il centrocampista bianconero -. Se portassimo a casa tre punti saliremo a quota 32, che dal punto di vista mentale sarebbe significativo". "Dovremo esser aggressivi e concentrati, perché è il Cesena che ha più da perdere". E' invece Alberto Gilardino l'uomo da temere.

 

"Può fare goal da tutte le posizioni ma se giochiamo come sappiamo possiamo fare risultato, ha evidenziato il centrocampista. Parolo ha anche parlato della sua esperienza in azzurro: "E' stata bellissima - ha affermato -. La convocazione è stata una sorpresa immensa. I primi giorni ero davvero teso ed emozionato finché poi Prandelli mi ha detto di stare tranquillo". Il gioiello del Cesena ha anche aggiunto che l'emozione la si percepisce dopo la partita.

 

"Ho temuto anche di non entrare nel match di Kiev - ha confessato -. Poi ad un certo punto è venuto a chiamarmi Pin ed è stata un'altra emozione enorme, il realizzarsi di un sogno". Dall'esperienza in azzurro Parolo ha acquisito "la consapevolezza di essere un buon giocatore che devo ancora migliorare molto". Tra i nazionali, si è detto impressionato di "Thiago Motta, un giocatore davvero molto intelligente poi Cassano e Rossi che hanno anche colpi incredibili".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -